Italia Italia

Trasferimento domini

www.
Un domino per riga Cerca un dominio specifico

Con easyname, trasferire il tuo dominio è semplice!

  • Istruzioni esatte per ciascun dominio
  • Inizio immediato del trasferimento
  • facile
  • rapido
  • well-arranged

Trasferire un dominio può essere paragonato al cambio dell’operatore di telefonia mobile. Un'offerta incredibile, un servizio migliore, una rete più vasta, l'affidabilità e l'ottima reputazione del team di assistenza possono essere dei buoni motivi per passare ad un nuovo fornitore di servizi. Nel farlo, chi desidera mantenere o trasferire il proprio numero perché amici, parenti, colleghi e clienti hanno memorizzato quel numero, deve adottare qualche misura in più. Lo stesso accade per chi desidera trasferire un dominio.

Per il trasferimento di un dominio è necessario un po' di tempo. Sebbene non ne richieda molto, nel caso di trasferimento di domini internazionali è bene iniziare la procedura almeno 2 settimane prima della data di scadenza del dominio e 5 giorni prima nel caso di domini .AT e .DE.

Livello di difficoltà:
facile/medio
Durata:
15 min (compreso l'eventuale periodo di attesa dovuto all'aggiornamento di WHOIS)
Durata del trasferimento:
Da alcuni minuti (domini .de e .at ) ad alcuni giorni (domini internazionali)
Il momento ideale per trasferire un dominio:
Circa 2 settimane prima della scadenza

Per evitare complicazioni durante il trasferimento del dominio mettiamo a disposizione una lista di controllo con una serie di spiegazioni. Se rispetti tutte le voci sulla lista di controllo, il trasferimento del dominio verrà completato senza problemi.

Il dominio non è scaduto

Impossibile eseguire il trasferimento se il dominio è già scaduto. Tuttavia è possibile registrare un nuovo dominio a un prezzo vantaggioso.

Il dominio è ancora attivo e non scadrà nei prossimi giorni

I domini con estensione .DE e .AT possono essere trasferiti in breve tempo. Tuttavia si consiglia di eseguire il prima possibile il trasferimento e di iniziare la procedura di trasferimento almeno cinque giorni prima della data di scadenza del dominio. In questo modo si ha a disposizione un ragionevole lasso di tempo per agire in caso di difficoltà impreviste, come ad esempio un'e-mail di rifiuto di trasferimento.

Se rispetti tutte le voci sulla lista di controllo sarà difficile che si verifichino dei problemi.

Gli indirizzi e-mail di contatto WHOIS sono aggiornati

Una volta avviato il trasferimento, verrà inviata una richiesta di trasferimento all'indirizzo e-mail dell'assegnatario del dominio. Verrà utilizzato l'indirizzo e-mail registrato in WHOIS (database contenente i dati dell'assegnatario del dominio). Se i dati sono aggiornati, si eviteranno ritardi o ripetizioni della richiesta di trasferimento. Se non ricevi un'e-mail nonostante tu abbia registrato correttamente il tuo indirizzo e-mail, controlla la tua casella di posta indesiderata.

Servizi come WhoisGuard non sono attivi

Servizi come WhoisGuard impediscono che il tuo nome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail siano visibili pubblicamente nel database WHOIS. Disattiva questo servizio prima di iniziare il trasferimento del dominio, poiché questi dati protetti sono necessari per il trasferimento stesso.

Il dominio deve essere registrato da almeno 60 giorni oppure il trasferimento del dominio deve essere stato eseguito da almeno 60 giorni

La regola relativa ai 60 giorni di blocco del trasferimento è stata istituita dai relativi registri e ogni provider di domini è tenuto a rispettarla. I motivi di questa regola sono determinati dalla protezione contro l'attività di hijacking e contro la speculazione dei nomi a dominio. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questa regola non dovrebbe costituire un problema.

È possibile evitare il blocco di trasferimento di 60 giorni ?

No, non è possibile. Ma può succedere che i domini registrati da più di 60 giorni non vengano trasferiti perché il database WHOIS è stato aggiornato. Se è stato aggiornato solo l'indirizzo e-mail ma non i dati del provider (registrar), allora il blocco non ha motivo di essere ed è contrario alle linee guida dell'ICANN.

Questo dominio non è bloccato per il trasferimento

Se lo stato del dominio è "REGISTRAR-LOCK" o "clientTransferProhibited" (vedi dati WHOIS), il dominio non può essere trasferito a un nuovo registrar (provider). Disattiva il blocco nell'amministrazione dominio del precedente registrar o, se non puoi amministrare il dominio personalmente, chiedi al precedente registrar di disattivare il blocco.

Hai il codice EPP attuale del dominio

A seconda del provider, la chiave EPP può essere indicata in modo diverso. Alcuni sinonimi sono: AUTH Code, Chiave di autorizzazione (Authorization Key), Codice di autorizzazione (Authorization Code), Codice di autorizzazione trasferimento (Transfer Authorization Code), Codice EPP (EPP Code) o Chiave di trasferimento (Transfer Key). Tuttavia la sua funzione resta invariata, ossia impedire un trasferimento di dominio non autorizzato.

Ogni dominio dispone di un’unica chiave EPP conosciuta solo dal registrant (assegnatario del dominio) e dal registrar attuale (provider). L'assegnatario del dominio utilizza la chiave EPP come strumento d'identificazione quando si esegue il trasferimento del dominio dall'attuale provider a quello nuovo. In questo modo è possibile evitare un eventuale abuso.

La chiave EPP si trova in tutte le aree della gestione di dominio. Altrimenti può essere richiesta direttamente al provider (registrar).